Ita/Eng/Gre/Fra/Deu
Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti che ci aiutano a fornire i nostri servizi, clicca su +Info per saperne di più o negare il consenso
Continuando sul sito o premendo su OK presti il consenso all’uso di tutti i cookie
storia dell'area
  • Inquadramento territoriale
    Nel cuore della Calabria, tra Sila e Aspromonte, si trovano le Serre. Mongiana, a poca distanza da Serra San Bruno, Fabrizia e Nardodipace, costituisce, insieme a quest’ultime cittadine, seppur con le differenze dovute alla dimensione degli abitati, il centro delle Serre calabresi.
  • Borbone a Mongiana
    Ferdinando IV di Borbone, nella seconda metà del 1700, decise di avviare la realizzazione di un complesso siderurgico che avrebbe dato maggiore impulso all’economia calabrese e a quella del Regno di Napoli.
  • La condizione operaia
    Mongiana, a seguito della realizzazione degli stabilimenti metallurgici, si costituì un agglomerato urbano, che arrivò nel corso dei decenni a contare oltre 1.000 abitanti che dipendevano esclusivamente dalla vita della ferriera.
  • Personaggi famosi
    1° periodo Borbonico (1771-1806)
    • 1771 Francesco Giuseppe Conty
    • 1791 Massimiliano Conty
    • 1799 Vincenzo Squillace
  • Tecniche di produzione
    La risorsa necessaria per il funzionamento degli altiforni delle Ferriere era il carbone che veniva prodotto principalmente dall’utilizzo di legna ricavata dal taglio dei boschi, e in particolare del faggio perché più adatto a produrre il carbone da bruciare.
  • Ubicazione delle Ferriere
    Il distretto siderurgico delle Calabrie comprendeva essenzialmente le miniere di ferro di Pazzano e le due ferriere di Mongiana e di Ferdinandea.
  • Cenni storici dall'epoca romana
    In epoca preistorica e protostorica, popolazioni attratte da un ambiente ricco di risorse naturali, hanno popolato queste contrade.Lo dimostrano le ricerche nel  territorio, seppur non complete,  intraprese negli ultimi anni, al fine di  colmare la lacuna esistente tra le indagini nei centri antichi costieri e i luoghi posti più all’interno. Plinio il Vecchio, scrittore di epoca romana,  identifica con il nome Sila, le foreste calabresi che vanno dall’istmo di S.Eufemia fino allo stretto di Messina, includendo, quindi, anche le Serre.